L’Acqua non è distribuita in modo uniforme

Leggenda

  • Il confine settentrionale e meridionale della produzione alimentare (arancio)
  • Manca l’acqua per assicurare una produzione alimentare propria sufficiente (rosso)
  • L’acqua, il suolo e il clima permettono un’abbondante produzione alimentare per l’esportazione (verde)
  • Acqua a sufficienza solo quando tutti i fiumi sono sbarrati e l’acqua non affluisce al mare (rosa)

Grafica: Eawag, Prof. Zehnder

La pioggia e le altre precipitazioni cadono irregolarmente dal punto di vista temporale e regionale

Alcune zone della Terra ne ricevono regolarmente enormi quantità (le isole del Pacifico, Cherrapunji in India o l'Indonesia). Ogni tanto in alcune zone si verificano delle alluvioni (Europa centrale 1997 e 2002, Cina 1996). Nelle zone aride come il Sahara invece non piove praticamente mai.

Il problema dell'igiene

Circa 2,6 miliardi di persone non hanno ancora accesso ai servizi igienici di base.

Di più 

Consumo annuo di acqua

Mentre in Svizzera l'acqua pulita è presente in quantità superflua, in molte zone della terra vi è scarsità di questa risorsa. Le conseguenze della mancanza di acqua sono enormi e rappresentano una grande sfida.

Di più 

L’acqua vale oro

Il commercio relativo all'approvvigionamento idrico sta registrando un boom. Ma è giusto che uno Stato che non è in grado di adempiere al compito dell'approvvigionamento idrico lasci il campo a offerenti privati?

Di più 

 

Misura della disponibilità d'acqua 

La quantità di acqua per persona al giorno ripristinabile viene spesso utilizzata come metro per la disponibilità di acqua

Svizzera 6520 m3
Algeria 770 m3
Arabia Saudita 160 m3

Nei Paesi con quantità di acqua ripristinabili inferiori a 1700 m3 vi è già scarsità di acqua. Sotto i 1000 m3 vi è una vera e propria carenza di acqua.

 In molti Paesi l'acqua disponibile è sempre più scarsa.

 

 

I paesi con grossi problemi 

India 

Quasi tutte le acque di superficie vengono utilizzate per l'irrigazione. E' possibile attingere ormai solo ad una quantità limitata di acque di falda. Se la popolazione continuerà a crescere fino al 2025 aumenterà anche la necessità di irrigare e il fabbisogno di acqua potrebbe raddoppiare. Nel 2025 anche le riserve di acque di falda disponibili saranno probabilmente esaurite, I conflitti di interessi tra le città industrializzate e l'agricoltura, che necessità della gran parte dell'acqua per la produzione di generi alimentari, si acuiranno. 

Israele

Israele ha a disposizione ogni anno un volume di acqua dolce di 2,2 km3 che significa circa 450 m3 per persona all'anno. Israele ha sviluppato accurati sistemi di irrigazione, la microirrigazione e l'irrigazione a goccioline. Per la produzione di frutta e verdura Israele riutilizza le acque di scarico provenienti dall'agricoltura. La restante scarsità di acqua viene compensata dall'importazione di generi alimentari: cereali, soja e carne. I prodotti agricoli importati consentono di aumentare il consumo di acqua annuo da 450 m3 a 1080 m3 per persona. 

 

Nordafrica

La disponibilità di acqua in Nordafrica nei prossimi anni diminuirà sensibilmente. Le principali fonti di acqua dell'Egitto sono al di fuori del Paese e della zona di afflusso vera e propria. Senza misure adeguate l'emigrazione rappresenta per molti l'unica soluzione possibile per sfuggire alla carenza di acqua. Le persone possono scappare solo verso nord, a sud c'è il Sahara, a est il deserto arabo e ad ovest l'Oceano Atlantico. E' nell'interesse degli stati europei cercare soluzioni al problema dell'acqua in collaborazione con gli stati nordafricani.

Il controllo dell’acqua può generare conflitti

I laghi e i fiumi, ma anche le risorse idriche sotterranee, non si fermano ai confini nazionali. Circa il 40% della popolazione mondiale vive lungo laghi e fiumi condivisi da almeno due Stati. Quando l’acqua scarseggia, i circa 265 sistemi idrici transfrontalieri rischiano seriamente di generare conflitti per il controllo dell’acqua.

Negli ultimi 60 anni sono stati approvati circa 300 accordi internazionali riguardanti la gestione comune delle acque. Sono però in corso 37 conflitti tra Stati per il controllo dell’acqua causati dall’utilizzo non regolamentato delle risorse idriche transfrontaliere.

 

Perché sul pianeta blu l’acqua scarseggia?

La penuria idrica è peggiorata dalla cattiva qualità dell’acqua

La penuria idrica è strettamente legata alla qualità dell’acqua. In molti casi, i fiumi o laghi forniscono molta acqua, ma è talmente inquinata dalle economie domestiche, dall’industria e dalle città da essere inutilizzabile. Le fasce più sfavorite della popolazione hanno a disposizione solamente acqua sporca, mentre i ricchi possono permettersi acqua potabile trattata. Attualmente circa un quarto della popolazione non ha accesso ad acqua di qualità accettabile. La cattiva qualità dell’acqua peggiora ulteriormente l’attuale mancanza di acqua. 

 

2015 SVGW | Created by medialink | Performed by iteam